Come ambiente principale di virtualizzazione sul mio notebook con Windows 10 Technical Preview 2 utilizzo di solito VMWare Workstation (adesso nella versione 11), ma a volte ho l’esigenza di usare Microsoft Hyper-V.

Purtroppo, se si è installato il ruolo Hyper-V e si tenta di lanciare VMWare Workstation, si ottiene un messaggio di errore che ci informa che i 2 virtualizzatori sono tra loro incompatibili.

Una soluzione semplice per evitare questo problema è far partire Windows con Hyper-V disabilitato: in questo modo si può lanciare VMWare Workstation senza incontrare problemi di compatibilità.

Il parametro che indica che Hyper-V sia caricato o no è hypervisorlaunchtype, che può essere settato ad auto oppure off.

Per verificare il valore attuale di questo parametro basta aprire una finestra command con diritti di amministratore e digitare bcdedit /enum:

BCDEDIT /ENUM

Per fare in modo che Windows 10 parta con Hyper-V disabilitato, copiamo prima di tutto l’istanza corrente che parte al boot e rinominiamola (io per esempio ho messo come descrizione Windows + VMWare Workstation 11) dando il comando

bcdedit /copy {current} /d “Windows + VMWare Workstation”

Da questa schermata, facciamo copia e incolla del numero tra parentesi graffe che non è altro che l’identifier dell’entry del sistema operativo e lo inseriamo nel comando dove andiamo a dare il valore off al parametro hypervisorlaunchtype

bcdedit /set {45fca68b-aa3a-11e4-95ec-d4bed9591f1c} hypervisorlaunchtype off

Se diamo di nuovo il comando bcdedit /enum si vede l’entry con la nuova descrizione

A questo punto abbiamo, come si vede dalla schermata, una istanza, quella originale, che partirà con Hyper-V mentre la nuova, copiata dall’originale, partirà senza Hyper-V (e ci permetterà di utilizzare VMWare Workstation).

Io ho scelto di far partire di default l’istanza copiata e per fare questo ho dato il comando

bcdedit /default {45fca68b-aa3a-11e4-95ec-d4bed9591f1c}

Per rendere un po’ più chiare le cose ho anche dato una description alla entry Hyper-V con il comando

bcdedit /set {8a7be2c0-a423-11e4-8511-bc1039299152} description “Windows + Hyper-V”

Con bcdedit /enum vediamo un riepilogo finale.

Riavviando il sistema operativo, le descrizioni che abbiamo dato alle entry compariranno al boot facilitando la scelta della versione di Windows (con o senza Hyper-V) da caricare.