Se si acquista un biglietto di Trenitalia online ma non si effettua più il viaggio, è possibile chiedere alla società il rimborso del biglietto, indipendentemente dal motivo del mancato viaggio. La procedura è molto semplice e a portata di tutti.

L’unica cosa stonata e che Trenitalia trattiene il 20% del prezzo del biglietto come costo del servizio, ma comunque ne vale lo stesso la pena, perchè almeno gran parte del costo viene rimborsata.
Il rimborso deve inoltre essere richiesto prima della partenza del treno, altrimenti non viene accettata la richiesta.
Per fare richiesta bisogna collegarsi al sito Trenitalia e accedere alla propria pagina personale con username e password. Cliccare poi semplicemente sulla casella rimborso online, e inserendo i dati del biglietto acquistato, il gioco è fatto, bisogna solo aspettare la conferma di avvenuta operazione.

Il rimborso può essere effettuato solo sui viaggi nazionali, non su quelli europei.
Naturalmente anche se ci sono questi lati negativi, va detto che tale procedura snellisce e velocizza tantissimo le procedure burocratiche per riottenere indietro il denaro.

Per ottenere fisicamente il rimborso, bisognerà attendere che vi venga accreditato sulla carta di credito utilizzata per il versamento, oppure richiedere un accredito sul proprio conto.
L’operazione spiegata è molto semplice e quindi vale veramente la pena di essere effettuata ed è a portata di mano anche dei più pigri.

Nel caso in cui il problema sia relativo a ritardi, è possibile fare un reclamo utilizzando questo modulo presente su questo sito. Il reclamo può però essere fatto solo se il ritardo è superiore a un determinato periodo di tempo, come specificato in questa pagina del sito ufficiale.