La tua stampante fa i capricci? Non effettui un controllo da molto tempo e non sai in che stato si trova? Perché non provi a ridargli la funzionalità di un tempo effettuando una bella pulizia dei vari componenti? Leggi attentamente questa guida e scopri come fare.

Innanzitutto dovrai procurarti una serie di strumenti che ti serviranno durante la pulizia. Avrai bisogno di un panno di cotone, di qualche bastoncino ricoperto di cotone idrofilo e di un pennello di piccole dimensioni. Per ragioni di sicurezza ti conviene scollegare il cavo dell’elettricità e trasportare la stampante su un piano di lavoro.

Per le stampanti di marca HP, le testine sono integrate nelle cartucce d’inchiostro. Per pulirle ti basterà premere il pulsante apposito, presente sulla stampante, che consente il cambio delle cartucce esaurite. Sfila le cartucce e con i bastoncini di cotone idrofilo, un po’ inumiditi, cerca di eliminare tutti i residui di inchiostro dalle testine di stampa.

Una volta terminato questo passaggio, su entrambe le cartucce, passa i bastoncini di cotone, ma questa volta asciutti ed infine pulisci l’intera cartuccia passandovi il panno di cotone. Mi raccomando non esercitare mai una pressione troppo forte sulle testine, sono molto sensibili. Fatto questo, riponi le cartucce nella loro sede.

Infine per dare l’ultimo tocco di pulizia, apri la stampante e sfila il cassettino che serve a reggere i fogli; con l’aiuto del pennello elimina tutta la polvere presente e tutte le altre impurità che hanno trovato rifugio sul fondo e lungo i bordi. Fai attenzione anche allo stato dei rulli che se troppo sporchi possono macchiare i fogli o provocarne l’accartocciamento. Infine ti basterà pulire anche l’esterno della stampante utilizzando un prodotto liquido per la pulizia dei vetri ed il panno di cotone per asciugare.

Se i problemi non sono risolti tramite i consigli proposti questa guida, consigliamo di seguire questa guida e contattare il servizio clienti HP per avere assistenza sulla stampante.