Soprattutto In passato, scattare una “foto” al proprio desktop sembrava essere una missione impossibile. Oggigiorno, invece, è diventata una comune routine. Se non volete usare il facile tasto “Stamp” dalla vostra tastiera di Windows, potrete scaricare uno dei tanti software realizzati appositamente per svolgere egregiamente questa funzione. Dovrete solo cercare il migliore del settore.

Se scattare screenshot soprattutto durante la navigazione, potrebbe interessarvi questa strabiliante estensione progettata per Google Chrome, Webpage Screenshot.

Ovviamente per sfruttare questo componente dovrete possedere il browser ideato da Google che sta riuscendo a superare anche il quotato Mozilla Firefox che disperatamente tenta di mantenere la sua posizione sfornando nuove versioni del loro software. Raramente vi pentirete di aver iniziato ad usare Chrome, la sua velocità è eccezionale.

Se interessati, dunque, potrete procedere con la veloce installazione del plug-in. Successivamente, comparirà un’icona a forma di macchina fotografica in alto a destra nella sezione dedicata alle estensioni. Al click comparirà un piccolo menu che vi consentirà di scegliere fra varie opzioni:

Porzione visibile
Tutta la pagina
Beta: Edit content
Evidenziamo ogni funzione. La prima vi permetterà di effettuare una sorta di foto a ciò che vedete sullo schermo, insomma solo la sezione che vi mostra il vostro monitor. La seconda opzione, invece, vi concede la possibilità di scattare uno screenshot di tutta la pagina, quindi anche delle zone che al momento non vengono visualizzate. La foto potrebbe essere, dunque, molto lunga.

Infine, troviamo l’ultima voce che a mio parere è la più innovativa. Solitamente i software del genere consentono di catturare una schermata, ma non sempre di modificarla. Nel caso di Webpage Screenshot avrete questa possibilità e non solo. Cliccando sulla voce “Beta. Edit content” potrete cambiare la pagina. Non parliamo di inserire frecce e componenti aggiuntivi, o almeno non solo. Potrete modificare il testo, aggiungere scritte, eliminare qualcosa sempre seguendo le regole CSS della pagina. Il risultato sarà impeccabile, sembrerà che la pagina originale sia nata nel preciso modo in cui l’avrete modificata.