Per chi ha un PC condiviso con gli altri componenti della famiglia, oppure possiede un Internet Point, potrebbe nascere l’esigenza di bloccare alcuni siti in modo che qualche utente non proprio esperto non distrugga il nostro computer.

Per farlo, abbiamo tre possibilità, tutte valide, che possiamo sfruttare, sia a pagamento che gratis. Possiamo scegliere tranquillamente in base alla nostra dimestichezza al PC o in base alla dimestichezza degli utenti meno esperti. Anzitutto, con questi metodi abbiamo la possibilità di bloccare anche più siti online, semplicemente perché potrebbero portare dei virus.

bloccare

-Il primo metodo consiste nello scaricare un programma gratuito leggerissimo. Il programma si chiama Any Weblock, è in inglese e consente di bloccare in modo semplice i siti. L’amministratore dovrà attendere prima di utilizzare il programma, perché Any Weblock dovrà prima controllare la presenza di Microsoft.NET Framework. In caso contrario, l’applicazione avvierà la procedura per scaricarlo. Dopo l’avvio, il programma chiederà la password da utilizzare per accedere a questi siti. Successivamente, comparirà una scheda, in cui dovrete inserire i siti da bloccare (potrete scegliere anche solo i sottodomini presenti nel sito e bloccare soltanto quelli). Infine, con una spunta, potremo rendere nuovamente accessibili agli altri utenti i siti che avevamo precedentemente bloccato.

-Il secondo metodo consiste nell’acquistare un programma in italiano, Web Profiles. Perché acquistarlo se c’è il freeware? Oltre il vantaggio della lingua italiana, Web Profiles non è carissimo rispetto ad altri programmi a pagamento (solo 50 euro) e consente di bloccare anche files e programmi presenti sul vostro pc, oltre ai siti web. Tra gli altri vantaggi, Web Profiles permette di dare diversi blocchi in base all’utente che usa il pc e di dare una fascia oraria. Se sappiamo che nostro figlio sta al computer dalle 13 alle 16, possiamo fissare un blocco solo per quell’orario.

-Il terzo metodo consiste nella modifica di un file di sistema, che vi consigliamo di evitare se non siete esperti in programmazione del PC (altrimenti potete prendere il computer e buttarlo). Il file da modificare, nominato “hosts” si trova seguendo questo percorso

C:/WINDOWS/system32/drivers/etc

L’unico modo per aprirlo è con Blocco Note. Dopo averlo aperto, dovete modificarlo, aggiungendo questa informazione.

127.0.0.1 indirizzo_del_sito_da_bloccare

In questo modo, il sito non sarà raggiungibile.