Acquistare online attira sempre più gente che va in cerca o di pezzi da collezione oppure solo per risparmiare. Ebay è uno dei siti più utilizzati per l’ecommerce, ma anche qui ci sono molti furbetti, ma tranquilli, se seguite tutte le regole ebay siete sempre tutelati contro le truffe.

Ebay è il sito di e-commerce più famoso e usato al mondo. La quantità di transazioni al giorno è immensa; altrettanto grande è la quantità di truffe che vengono fatte a poveri malcapitati che cercano solo un posto dove risparmiare. In questi casi non perdetevi d’animo, se avete pagato con metodi riconosciuti da ebay siete tutelati. Io consiglio sempre di usare Paypal, perchè è quello che può coprire fino al 100% della spesa effettuata.

Quando non ricevete un oggetto acquistato online sarà colpa delle spedizioni oppure potete considerarvi truffati. A quel punto la prima cosa da fare se la spesa era modica è rivolgersi ad Ebay e segnalare il reato. In casi di grosse somme di denaro, vi consiglio di sporgere denuncia. Per contattare ebay potete semplicemente andare nella pagina degli oggetti aggiudicati e controllare a fianco all’inserzione dell’oggetto truffato e cliccare su risolvi problema.

A questo punto dovrete esporre ad ebay tutti i dati relativi alla transazione. Se essa è avvenuta tramite paypal verrete indirizzati su Paypal.com e qui scriverete tutti i dati richiesti. Nel caso di Paypal il rimborso potrà avvenire entro 60 giorni dall’apertura della controversia dopo che essa è stata convertita in reclamo. Nel caso di metodi di pagamento diverso dovrete aspettare una risposta dal venditore.

Se non si riceve risposta in tempi brevi, è possibile contattare eBay seguendo le informazioni presenti in questo articolo.

In casi estremi, quando cioè il venditore non risponde, l’unica soluzione è fare una denuncia fornendo tutte le informazioni relative alla transazione.