Quando si ha a che fare con i processi attivi sul computer, si trova sempre qualche cosa che non va o che funziona in maniera errata rispetto al solito. Un software che occupa troppa CPU, un’applicazione che consuma troppa Ram e cose simili. Il problema è che si sa poco sulla maggior parte dei processi di Windows, e per questo motivo risulta difficile scoprire cosa sono e cosa bisogna fare se uno di questi funziona erroneamente.

Uno dei casi più celebri di questo settore è avp.exe, un processo a dir poco sconosciuto ma che spesso occupa circa il 99% della CPU del tuo sistema. Il problema è che in questi casi il PC inizia ad andare lentissimo, per cui ad ogni operazione che si tenta di fare arriva un crash o addirittura un blocco per minuti e minuti. Quindi, andiamo subito a vedere di cosa si tratta e come evitare che accada ciò.

Avp.exe non è altro che un processo relativo a Kaspersky, l’antivirus migliore sul mercato che provvedere ad eliminare virus, trojan, malware e quant’altro. Per questo non bisogna eliminare il processo o cose del genere, poiché quando occupa tutta quella CPU significa solamente che il computer sta effettuando una scansione completa del tuo hard disk e, in teoria, non dovrebbe essere disturbato con l’apertura di altri programmi.

Questo significa che puoi stare più che tranquillo quando si verifica questo piccolo problema. Avp.exe è semplicemente un processo che si attiva in maniera del tutto automatica quando Kaspersky Anti Virus decide di scansionare il tuo computer. Questo può accadere in una scansione periodica decisa da te (una volta a settimana, al mese etc). Non hai nulla da preoccuparti, lascialo lavorare con calma e tutto andrà bene.